ArsKey Magazine | Articolo


MIA Raddoppia: i “disegni di luce” tra Milano e Singapore
Data: 22.05.2014

vai alla pagina

Vai alla sede: Superstudio Più


Fotografia, dal greco, significa letteralmente, disegno di luce. Essa è quindi un’immagine ottenuta tramite un processo di registrazione permanente e statica delle emanazioni luminose di oggetti presenti nel mondo fisico, selezionate e proiettate da un sistema ottico su una superficie fotosensibile.

83.gualdi_paolo_press_400
Paolo Gualdi, Le Lampadine di Damasco, 2009, Fotografia Digitale a Colori, Stampa inkjet su carta Epson Fine Art, cm 32x47, 20/20, courtesy  Paolo Gualdi

Sfruttando tale piacevole registrazione del vissuto, oggi amata da molti, specie coi selfie, Fabio Castelli, edita la quarta edizione di MIA, (dal 23 al 25 maggio), la fiera di fotografia a Milano al Superstudio più, che quest’anno raddoppia a Singapore dal 24 al 26 ottobre.

7.cifarelli_roberto_press_400
Roberto Cifarelli, Banana zip, 2012, Fine art, cm 30x30, ed. 7/25, courtesy Roberto Cifarelli

Ridotti gli espositori da 230 a 180, ma forse più internazionali, con nuove gallerie anche straniere, l’acronimo Milan Image Art fair, riparte anche quest’anno.
Tra le straniere Kashya Hildebrand di Zurigo e Londra, inclusa da Canvas Magazine tra le 50 più potenti gallerie che trattano il Medio Oriente e che coprono il panorama internazionale di fiere da Art Dubai a Art London, da Arco Madrid, a Contemporary Istanbul o Miami Photo. Lo stand presenta i lavori di Lalla Essaydi, fotografa e pittrice marocchina che ricolloca la donna araba dalla sua identità da pose ottocentesche a graffiti corporei contemporanei.
Presenti anche le grandi gallerie italiane che, come Continua di San Gimignano, Beijing e Les Moulins a Parigi espone il raffinato e intramontabile lavoro di Hans Op de Beeck.

8.op_de_beeck_hans_press_400
Op De Beeck, Belgio Location (7), 2012, Stampa Lambda montata su Dibond in cornice di legno, cm 187,2 x115,7x 4,2 cm, 5 + 2 AP, courtesy  Galleria Continua

Da Photo and Contemporary di Valerio Tazzetti, interessante ed elegante selezione di lavori del francese Georges Rousse che incorre in interventi pittorici su spazi dismessi, luoghi abbandonati o demoliti, di cui unica traccia rimane la fotografia. Volumi geometrici, simili ad anamorfosi, grosse sfere di colore in scenari di cemento, creano trompe l’oeil di volumi e forme, illusione di spazio tipicamente barocca. Da 2.500 a 21.500 euro i disegni di progetti e le grandi fotografie in edizione di 5. In stand anche Gastel con range di prezzo che variano da 6.500 a 8.000 euro.

georges_rousse__nice_1998__lambda_print_diasec__cm.125x160_400
Georges Rousse, NICE, 1998, Lambda print, Diasec, cm.125x160

giovanni_gastel__untitled_cernobbio_2008__pigmented_fine_art_gicle_on_photo_rag_paper__cm.89x72_400
Giovanni Gastel, Untitled (Cernobbio), 2008, Pigmented Fine Art Giclée on Photo Rag Paper, cm.89x72

giovanni_gastel__untitled_lynn_1992__colour_fine_art_gicle_on_baryta_silver_rag_paper_400
Giovanni Gastel, Untitled (Lynn), 1992, Colour Fine Art Giclée on Baryta Silver Rag Paper

Dalla Galleria Pack di Giampaolo Abbondio, ha avuto subito successo Edo Bertoglio, già alla preview, con un unico acquirente di ben 6 pezzi venduti a 2.500 euro l’uno, presentati in edizione di 5, tra cui un ritratto di Madonna.

foto_4_400
Edo Bertoglio, Madonna, scatto 1983, stampa 2014, stampa ai pigmenti su carta baritata, pigment print on Baryta paper, cm 40 x 40, n° 5, Courtesy Edo Bertoglio

Da Raffaella de Chirico di Torino, colpiscono in modo speciale gli eclettici lavori del regista, psicologo e fotografo romano Francesco Cabras (1966). Spaziando su più piani; da un lato con immagini forti di chiaroscuri, sofisticate ed eleganti, sfuocate o sbiadite, tratte da un tour nei locali in cui si producono tecniche di BDSM, Bondage Domination, Sado Masochism. Altrove immortalando attimi di vite orientali, (una catalizzante bambina irachena) o di viaggio, in ritratti, feticci, e icone, come Scraps ≠11, Landscape with chair, le cui sofisticate cornici sono in realtà realizzate con parti del legno dei containers trans-oceanici. Assolutamente da possedere!!! Con soli 2.000 euro.

scraps_landscape_with_chair_francescocabras_400_01
Francesco Cabras, Scraps ≠11, Landscape with chair © Francesco Cabras

scraps_who_are_you_francescocabras_400
Francesco Cabras, SCRAPS who are you © Francesco Cabras

MIA Fair – Milan Image Art Fair 2014
Milano, Superstudio Più (Via Tortona, 27)
DAL 23 AL 25 MAGGIO 2014

Giovedì 22 Maggio: Inaugurazione su invito
Venerdì 23 Maggio: 11.00 – 21.00
Sabato 24 Maggio: 11.00 – 21.00
Domenica 25 Maggio: 10.00 – 20.00

Ingresso:
Intero: € 15
Pass 2 giorni: € 21
Pass 3 giorni: € 31
Ridotto: € 12 (studenti fino a 21 anni; over 65)
Convenzioni*: € 12 (soci Touring Club, Fai, Acacia, CACT, Castello di Rivoli, FAI SWISS, Fondazione Volume, GAMeC, Soci GAMeC Club, Mamco, Museo Nazionale della fotografia di Brescia, Museo Santa Giulia, On Fair, Palazzo Grassi, Palazzo Morando, Teatro San Carlo, Triennale, Villa Manin).
* Le riduzioni per le categorie convenzionate si ottengono solo presentando le tessere o i biglietti alla cassa di MIA Fair.
Gratuito: bambini fino a 12 anni

Biglietteria on line: www.miafair.it (diritto di prevendita € 1,5)

Informazioni
Segreteria Organizzativa MIA Fair
Via San Vincenzo 22 – 20123 Milano
Tel. / Fax +39.0283241412 –
info@miafair.it - www.miafair.it

Ufficio Stampa

CLP Relazioni Pubbliche
Marta Paini
Tel. 02.36755700;
marta.paini@clponline.it
Comunicato e immagini su
www.clponline.it





© ArsValue srl - P.I. 01252700057